L’infamia

L´infamia è stata compiuta. Di notte, come d´abitudine si fanno queste cose, siamo stati pugnalati. Il nuovo anno, secondo lor signori, dovrà portarci migliaia di tonnellate di rifiuti. Ma non solo. Sui terreni dell´eterno Cerroni ( ma da chi è sostenuto?), sempre sul nostro territorio, verrà aperta una linea di trattamento dei rifiuti. Oltre al danno anche la beffa: gli impianti, ci dicono, resteranno aperti per tre anni. Ma chi ci crede? Questo è il paese delle eterne emergenze e dei grandi guadagni. Ferma la risposta dell´Amministrazione di Riano. Il vice sindaco, Italo Arcuri ha dichiarato: “Giù le mani da Riano. Il nostro territorio lo difenderemo con le unghie e con i denti. Chi pensa di collocare la discarica post Malagrotta a Pian dell’Olmo, che solo formalmente fa parte di Roma, non ha fatto i conti con la nostra forte, determinata e caparbia volontà di difendere il territorio da questa … Continua a leggere

La manifestazione c’è. E la Polverini?

Quasi duemila persone hanno partecipato ieri alla manifestazione convocata dal Comitato Rifiuti Zero Riano. Cittadini di Riano, dei paesi vicini, di Fiumicino, uniti nel respingere le nuove discariche previste dalla Polverini.
Una manifestazione di gente pacifica, con i bambini a farla da padroni, ma assai informata e preoccupata. Informata sui rischi di una discarica e sui benefici del riciclaggio non certo sui, veri, piani della Polverini che – come ha dichiarato il sindaco Ricceri, presente alla manifestazione con altri sindaci dell´area – restano un mistero anche per i Comuni. Preoccupata per le conseguenze sull´ambiente e sulla salute, confermate, purtroppo, dall´inchiesta avviata dalla Procura di Roma, proprio nei giorni scorsi, per stabilire se la morte di quattro persone, tra il 2008 e il 2010, nella zona di Valle Galeria sia stata provocata dalle esalazioni nell´atmosfera dell´impianto di Malagrotta.