25 aprile: W la nostra liberazione

25 aprile 2017“25 Aprile. Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi. Una certa Resistenza non è mai finita”… e non finirà mai perché il 25 aprile è una Giornata fondamentale per la storia del nostro Paese. Una data che deve essere celebrata, anche se solo per un momento, uniti dall’ideale dell’Antifascismo che rappresenta uno dei capisaldi della nostra Costituzione.

Nostro malgrado, dopo 15 anni, a Riano il 25 aprile 2017 verrà celebrato in una maniera diversa dal solito: passiamo da un unico momento commemorativo che abbracciava il Monumento dei Caduti, in Piazza della Fontana, e quello di Giacomo Matteotti, in via Flaminia, a due momenti distinti, organizzati rispettivamente dall’Amministrazione Comunale e dalla Sezione ANPI di Riano.

Un’organizzazione dettata … Continua a leggere

Quest’anno sotto l’albero, meno cultura

manifesto_smal

C’era una volta il concorso di fotografia. C’era una volta il concorso di pittura. C’era una volta il concorso per il presepe in tufo più originale.  C’erano una volta, poi, gli spettacoli teatrali e le rassegne letterarie.

E oggi? Che fine hanno fatto tutte quelle iniziative culturali che hanno caratterizzato il periodo natalizio nel nostro territorio?

LA DIFFERENZA TRA ‘CENTROSINISTRA’ E ‘CENTRODESTRA’ PASSA ANCHE PER LA CULTURA!

Oggi la Direzione, sull’ipotesi “voto subito” la minoranza pronta alle barricate

sede_pd-1-755x515E’ il giorno della Direzione del Pd e la temperatura dello scontro interno al partito è già oltre i livelli di guardia. La bruciante sconfitta del referendum ha lasciato il segno e la spaccatura che si era creata in campagna elettorale rischia ora di deflagrare nell’ambito della gestione della crisi di governo. Ad ‘aprire le danze’ era stato l’ex segretario Pier Luigi Bersani, uno dei paladini del No, con un post su Facebook pubblicato nella giornata di lunedì. “Avevamo visto per tempo che nel paese si muoveva un’onda di disaffezione e di distacco. Non abbiamo accettato di consegnare tutto questo alla destra. Adesso ci impegniamo per la stabilità e per una netta e visibile correzione delle politiche”.

Una critica a tutto tondo alla gestione Renzi, che … Continua a leggere